Home > Divinita egizie horus

Divinita egizie horus

Divinita egizie horus

Diventato adulto, Horus affronta Seth con i suoi seguaci , detti "Seguaci di Seth" , il quale gli strappa un occhio e viene rappresentato come un porco. Horus successivamente riprende l'occhio e gli strappa i testicoli , dona l' occhio a Osiride suo padre che si rianima e con questo completa il ciclo agrario. Ma Seth scopre il cadavere di Osiride e lo smembra in quattordici parti disperdendole nel Nilo. Iside va quindi alla ricerca delle parti, le trova e le ricompone tutte tranne il membro , inghiottito da tre pesci e al cui posto ne metterà uno finto.

In riferimento a quanto sopra, vorrei aggiungere alcuni elementi utili ad interpretarne qualche analogia. Sempre secondo Plutarco, il regicidio commesso da Seth uccidendo Osiride , tronca un regno durato 28 anni 28 è il numero delle fasi lunari e cade nel giorno del plenilunio. Il culto di Serapi era lo stesso di quello di Horus e Serapi era un dio grandissimo della medicina, sanatore, ricreatore come Osiride Ma i Serapei o tempii di Serapide erano esclusivamente medici. Serapide era qualche cosa come Esculapio, Horus, Ermete, Kons. In questa luna si invocavano i sette genii o potestà astartei Iside , ritrova la cassa con il corpo di Osiride , lo riporta in vita per una notte e con lui concepisce Horus.

Ma il corpo del re defunto è ritrovato anche da Seth che ne fa scempio, smembrandolo in 14 pezzi. Le 14 parti del corpo smembrato rimandano ai giorni che intercorrono tra il plenilunio e il novilunio. Poiché il Kremmerz , per conoscere il significato profondo delle parole, consiglia di scavare sempre nella miniera delle lingue cosiddette morte e nell'etimologia delle parole, evidenzio che il termine Luna deriva dal latino l?

In epoca predinastica si ebbero, con molta probabilità, diverse divinità falco. La più importante delle quali era il dio-falco venerato nell' Alto Egitto. Nella mitologia egizia esistono diverse forme di Horo. Le forme sincretiche più comuni erano: Quattro genî egiziani, originariamente celesti, quindi funerarî, raffigurati rispettivamente l'uno come uomo , gli altri come personaggi con testa di cinocefalo , di sciacallo , di falco. Il corpo è spesso rappresentato mummiforme, e sono spesso raffigurati tutti insieme su un fiore di loto, dal quale si dice siano nati. Sono loro che danno ai vasi canopi egiziani le tipiche quattro teste, che ne costituiscono in epoca più recente il coperchio.

Dall'etimologia del nome e dal suo aspetto di uccello, si deduce che Horo fosse una divinità del cielo: Il dio Horus , figlio di Iside e Osiride , simboleggia l'energia medianica. E' il signore della profezia, della musica, dell'arte e della bellezza. Horus era il dio dei cacciatori ed era rappresentato da un falco. Successivamente fu identificato con il sole , divenendo il simbolo della nobiltà , archetipo dei faraoni. Horus , il falco divino , divenne quindi il dio del cielo , che aveva il sole come occhio destro e la luna come occhio sinistro.

La sua natura comprendeva una chiaroveggenza che gli consentiva di vedere ogni cosa, una capacità visiva molto acuta e una sviluppata consapevolezza. I quattro elementi naturali, terra, vento, fuoco e acqua erano al suo comando. Horus , che rappresenta quindi l'equilibrio del mondo naturale , è anche associato all'orizzonte orientale e alle terre straniere. Il sole veniva considerato il suo occhio destro e la luna il suo occhio sinistro ed essi attraversavano il cielo quando il falco si librava in volo.

Horus veniva spesso rappresentato, specialmente fra i Greci, come un bambino nudo con un dito in bocca, seduto su un loto con la madre. Veniva chiamato Arpocrate. Horus veniva considerato anche come un dio della guerra e della caccia. Il falco di Horus, durante il periodo predinastico, era normalmente considerato come un simbolo di caccia. Divenne successivamente un simbolo di maestà e di potere dei faraoni.

Inoltre Nemty , un altro dio della guerra, venne successivamente identificato con Horus. Horus il Giovane, Arpocrate per i Greci, era rappresentato nella forma di un giovane con una ciocca di capelli pendente sul lato destro della sua testa simbolo di gioventù. In questa forma Horus rappresentava il dio della luce e il marito di Hathor.

Era una delle sue più antiche manifestazioni. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche noi usiamo cookie per garantirti la migliore esperienza sul nostro sito.

terminator-genisys.fallintovision.com - Le divinità

Horus era una delle più antiche e importanti divinità egizie. Sono state documentate differenti forme del dio Horus nella storia. Queste varie forme erano . Una delle divinità più venerate dall'antica civiltà egiziana era il figlio di Osiride e Iside: il Dio Horus. Tutti ne abbiamo sentito parlare, si tratta di. Figlio di Osiride e Iside, Horus era un dio potente dell'antico Egitto, Egli era una divinità celeste che aveva la sua personificazione Con suo padre Osiride e Iside, formò la triade più importante nella mitologia egizia. dei e delle dee con immagini, descrizioni e collegamenti alle teologie egizie dalla A alla lettera M. Animali e divinità Figlio di Horus, dalla testa di sciacallo. Il dio Horus, figlio di Iside e Osiride, simboleggia l'energia medianica. e Seth è una lunga e complessa situazione che riflette l'importanza delle due divinità. Panoramica e rappresentazione delle divinità dell' antico Egitto: Atun, Ra, Tefnut , Shu e Nut, Geb, Osiris, Isis, Set, Nefti, Horus, Maat, Hator, Ptah, Thot, Anubis, Bastet, Bes, Il principale Dio egizio, creatore del mondo e padre di tutti gli Dei. Horus (in italiano anche Oro o Horo), è una divinità egizia appartenente alla religione dell'antico Egitto, fra le più antiche e significative del pantheon egizio.

Toplists